Cosa può accadere venerdì prossimo? Se il Pescara vorrà evitare di mettersi al tavolo a fare le tabelline, dovrà battere il Chievo a domicilio: con una vittoria al Bentegodi, e il raggiungimento della fatidica quota 48 punti, i biancazzurri avrebbero la certezza aritmetica di essere in serie B anche nella prossima stagione. Preziose, in tal senso, le sconfitte di lunedì scorso a tempo scaduto di Venezia (a Cittadella) e Perugia (in casa contro il Trapani), oltre a quella dell’Ascoli a Pisa. Al Chievo, che oggi è sesto con 53 punti, basterebbe un pari per avere la sicurezza del posto nei play-off. Pur vincendo, i veronesi non potrebbe più scalare la classifica, considerando che il Cittadella (quinto a 55 punti) giocherà sul campo di un Entella già salvo e non avrà problemi a fare punti. E alle spalle dei gialloblu, c’è lo scontro diretto Frosinone-Pisa che potrebbe condannare una delle due concorrenti. Per il Chievo, tra l’altro, l’avventura spareggi inizierebbe comunque dal turno preliminare, in programma pochi giorni dopo. Ecco perché il Pescara non troverà di certo un avversario in assetto da guerra, ma con la testa alle sfide successive.

Sezione: News / Data: Mer 29 luglio 2020 alle 14:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print