Pescara, Il test contro il Pineto ha sollevato alcuni dubbi

06.08.2019 15:00 di Andrea Coppini   Vedi letture
Fonte: Il Messaggero
© foto di Federico Gaetano
Pescara, Il test contro il Pineto ha sollevato alcuni dubbi

A che punto è il Pescara? L'amichevole di Pineto dice che manca ancora qualcosa per essere competitivi. Sembrava un mercato di alto profilo quello impostato dal club, ma gli eventi degli ultimi giorni hanno un po' riscritto le vicende estive del Delfino. Il test di domenica scorsa ha fatto emergere qualche lacuna anche nelle zone del campo che sembravano essere già a posto da un pezzo. Secondo la società mancano due esterni offensivi e un altro mediano di qualità per un reparto centrale che oggi vedrebbe Palmiero regista, Memushaj e Busellato interni, Bruno, Crecco e Ventola (se resterà) come ricambi. Aspettando Melegoni e Chochev e prima di capire se Ta Bi sarà curato direttamente dall'Atalanta o se continuerà la stagione all'Adriatico.
Per quanto riguarda la difesa, Zauri sta cambiando ruolo a Ciofani per avere un altro centrale di categoria oltre a Bettella e Scognamiglio, visto che Marafini è troppo acerbo e Campagnaro è sempre più part time. Un altro difensore sarebbe quindi assolutamente gradito al tecnico. Se Ciofani viene spostato al centro, si riducono le soluzioni sulle corsie esterne: Balzano e Del Grosso sono al momento i titolari, con Zappa a destra unico candidato per dare il cambio. Elizalde continua ad essere un adattamento un po' forzato, mentre Vitturini aspetta di sapere se sarà in rosa oppure dovrà proseguire l'apprendistato altrove. Ecco perché un altro terzino, magari a sinistra, farebbe comodo al neo allenatore biancazzurro. Repetto e Bocchetti hanno ancora 26 giorni di lavoro per ritoccare la rosa e permettere a Zauri di vivere una stagione da protagonista.