Perugia, Nesta: "Le assenze non mi preoccupano. Contro il Pescara a mille all’ora"

01.12.2018 18:30 di Redazione TuttoPescaraCalcio Twitter:   articolo letto 64 volte
Fonte: Umbria24
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Perugia, Nesta: "Le assenze non mi preoccupano. Contro il Pescara a mille all’ora"

Il tecnico del Perugia Alessandro Nesta ha parlato alla vigilia della sfida contro il Pescara: «Non sono assolutamente spaventato, mi fido dei miei ragazzi ed anche a chi ha avuto sin qui meno spazio ripetevo che sarebbe arrivato il momento di vederlo all’opera. Abbiamo diverse soluzioni e ne abbiamo provate diverse, ma credetemi, sono tranquillissimo e non sto vivendo un pre-gara differente dagli altri» commenta il tecnico alla vigilia. «Siamo una squadra che deve andare sempre a mille all’ora, perché se caliamo un po’ possiamo incappare in qualche difficoltà di troppo e diverse sconfitte sono maturate proprio per questo. Se andiamo forte possiamo disturbare anche le squadre avanti a noi in classifica e fare un campionato importante. Ed anche per questo la partita contro il Pescara, che giochiamo in casa dove abbiamo raccolto di più, è molto importante. Da qui a fine anno è il nostro campionato, dobbiamo cercare di rimanere attaccati al treno che conta». Focus avversario, «centrocampo completo, con dinamismo e geometria, squadra che gioca bene il Pescara. Magari in difesa qualcosa può concedere, proveremo ad approfittarne. Anche noi, come un po’ tutte le squadre, in difesa concediamo e quando succede dobbiamo essere bravi a sopperire, a mettere la pezza come ad esempio ha fatto Gabriel a Benevento. E come a turno tutti devono provare a fare».

La formazione Il modulo non cambierà, sarà sempre 4-3-2-1, perché «l’equilibrio è fondamentale» ammette Nesta. «Poi è chiaro che a partita in corso qualcosa può sempre cambiare». Fuori sicuramente Falasco, Bianco e Felicioli. In forte dubbio Gyomber (più no che sì) e Melchiorri (il contrario). Davanti a Gabriel potrebbero così agire Mazzocchi, El Yamiq, Cremonesi e Ngawa. In mediana Kingsley, Bordin (o Moscati) e Dragomir, Verre alle spalle di Vido e Mustacchio se Melchiorri non sarà al 100%. In panchina dovrebbe rivedersi anche Han, ormai quasi completamente recuperato.