Ripartire con gli stadi chiusi quindi potrebbe essere una soluzione? No, almeno secondo Daniele Sebastiani: "Il calcio a porte chiuse non ha senso, è una mortificazione per tutti. L'impegno di tutti, in questi giorni di riflessione delle Leghe e della Federazione, è guardare al futuro con ottimismo. Se non sarà possibile, meglio pensare direttamente al 2020/2021". 

Sezione: Focus / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 17:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print