MessaggeroUmbria - Terzini contro: il tecnico del Perugia ritrova l'amico Zauri sulla panchina degli abruzzesi

01.12.2019 11:00 di Redazione TuttoPescaraCalcio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Messaggero Umbria
© foto di Federico Gaetano
MessaggeroUmbria - Terzini contro: il tecnico del Perugia ritrova l'amico Zauri sulla panchina degli abruzzesi

Amici contro. Zauri contro Oddo. Un confronto singolare come pochi. Perché nel nostro calcio spesso si confrontano allenatori che hanno un qualche legame amicale, costellato magari da un comune passato calcistico, raramente, però, come in questo caso, con due mister che hanno alle spalle una comune e lunga militanza calcistica nella Lazio, di cui Oddo era il capitano che proprio Zauri sostituì nel ruolo. 
E che possono vantare, oltretutto, anche una recente comune militanza da allenatori, proprio nel Pescara, dove Oddo vinse addirittura un campionato, mentre Zauri allenava le giovanili e si preparava a sostituirlo come allenatore dopo l'esonero. Strani e affascinanti incroci dunque tra due giovani mister che vivono però momenti diversi nella conduzione delle proprie squadre. 
Difatti, se Oddo è avvolto con il Grifo in una crisi apparsa profonda, per gioco e risultati, Zauri veleggia verso le prime posizioni, dopo che il Pescara, nelle ultima partite, ha fornito ottime prestazioni accompagnate da numerosi punti. 
E, se è vero che, sia Zauri che Oddo, si dicono fautori di un calcio brillante e offensivo, il primo sembra ultimamente vedere la sua filosofia di gioco trovare conferme, mentre il secondo sembra accartocciarsi in una sorta di vorrei ma non posso sterile e poco spettacolare. Insomma, il discepolo sembra in questo momento superare il maestro, nel gioco, nei risultati ed anche in alcuni aspetti non secondari del calcio, come il numero di gol segnati che fanno del Pescara appunto l'attacco più forte del campionato, mentre il Grifo figura tra le squadre meno feconde di reti. 
Così, se stiamo alla situazione attuale e al gioco espresso, in considerazione anche della forza della rosa pescarese, in cui figurano giocatori come Memushaj, Galano, Ciofani, Kastanos, Busellato e altri, sembra proprio che il Grifo non parta con i favori del pronostico, sempre che Oddo e compagnia non decidano di dare una svolta tecnica ed agonistica al loro campionato.