Messaggero - Pescara e il problema del gol: manca un bomber vero

04.12.2018 15:00 di Redazione TuttoPescaraCalcio Twitter:   articolo letto 64 volte
Fonte: Messaggero
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Messaggero - Pescara e il problema del gol: manca un bomber vero

E' bastato che si spegnesse per un po' la luce di Leo Mancuso, per iniziare la fase discendente. Il Palermo, una spanna sopra il Delfino per organico e potenzialità, ha segnato solo 22 gol, ma ne ha subiti 10 e da lassù se la ride con il suo +12 nello score delle reti. E cinque volte finora la squadra di Stellone ha chiuso con la porta inviolata. Torniamo alla questione dei gol realizzati. Un terzo del totale (7) porta la firma di Mancuso. Altri 3 sono di Monachello. Se non ci fossero stati gli exploit di una serata di Cocco e Del Sole (2 a testa), l'attacco sarebbe fermo a 10 gol dei due centravanti. E gli esterni? Antonucci è un'ala che cerca raramente la porta, Marras non è un attaccante, Capone è out da tempo. Al Pescara, per essere davvero una squadra che può durare lassù ai vertici, manca un riferimento in zona gol, un bomber vero, che permetta a Mancuso o di tornare a giocare largo oppure di essere la spalla di un ariete. Questa è una riflessione già aperta in società in ottica mercato. Da qui l'ultima considerazione, che prende piede anche tra i tifosi.