Presentazione della 8a giornata di Serie B: Pescara-Cittadella

 di Simone d'Annibale  articolo letto 157 volte
Presentazione della 8a giornata di Serie B: Pescara-Cittadella

Lunch match per il Pescara in questa giornata del campionato di Serie B. Domani all’Adriatico arriva a far visita ai biancazzurri il Cittadella dell’ex Chiaretti. I Veneti vengono dalla sconfitta interna con la Virtus Entella e vorrà sicuramente rifarsi in terra abruzzese. Trasferte storicamente indigeste per la squadra allenata da Venturato che vorrà sicuramente invertire questa tendenza. A complicare il tutto ci sono anche i precedenti a Pescara tra le due compagini che non hanno mai fatto registrare una affermazione granata. Il Pescara, forte del successo di misura a Carpi la scorsa settimana, può sicuramente sfruttare questo momento (4 punti in 2 partite e 0 goal subiti). Serve continuità di risultati e analizzando le ultime due partite dove si è vista una grande solidità difensiva, ci sono tutti i presupposti per ottenere un buon risultato. Zeman, nella consueta conferenza stampa della vigilia ha parlato del Cittadella come una squadra che gioca di rimessa quindi bisognerà trovare equilibrio tra attacco e difesa e stare compatti altrimenti i granata sfrutteranno gli spazi in contropiede. Affrontati anche i “temi” Benali e Ganz: il Boemo spera che il fantasista libico troverà le giuste motivazioni anche perché è diventato papà (Auguri a lui da tutta la redazione di TuttoPescaracalcio), ed è praticamente certo il suo impiego a causa dell’impegno di Capone con la Nazionale U19. Su Ganz il tecnico ha affermato che nell’ultima partita lo ha visto in crescita e sta iniziando ad assimilare le movenze che vorrebbe vedere da una punta. Con Pettinari in grande difficoltà Zeman potrebbe dare una chance al figlio d’arte anche per far rifiatare il capocannoniere del Pescara e della Serie B. Tra gli indisponibili del Pescara figurano Latte Lath, Selasi, Campagnaro, Mancuso, Proietti, Palazzi, Elizalde e Capone. Venturato, tecnico dei Veneti ha elogiato il collega Zeman nella conferenza stampa dicendo che ha grande stima verso di lui e che è un allenatore che ha fatto una grande carriera. Sul Pescara: “Sono una squadra che è scesa dalla Serie A, con giocatori molto importanti per la categoria. Siamo consapevoli della forza dell’avversario e dovremo essere bravi a sfruttare le nostre armi e metterli in difficoltà". Nei Veneti indisponibili Lora, Scaglia, Iunco e Pezzi.

Le probabili formazioni:

Pescara (4-3-3); Pigliacelli; Balzano, Coda, Bovo, Mazzotta; Kanoutè, Brugman, Coulibaly; Del Sole, Ganz, Benali. All Zdenek Zeman.

Cittadella (4-3-2-1); Alfonso; Salvi, Pelagatti, Adorni, Benedetti; Iori, Settembrini, Bartolomei; Chiaretti; Kouamè, Litteri. All. Roberto Venturato.

Giocatore da tenere d’occhio: Lucas Chiaretti. Il fantasista brasiliano, ex di turno troverà Zeman da avversario dopo che arrivò al Pescara pensando di trovarlo in panchina mentre poi andò ad allenare la Roma. Con la sua velocità e i suoi dribbling può essere determinante tra le linee. Bovo e compagni dovranno limitarlo il più possibile per ottenere un buon risultato.

Il calcio d’inizio è previsto per le ore 12:30 di Domenica 8 Ottobre allo Stadio Adriatico Giovanni Cornacchia di Pescara. La gara sarà diretta dal Signor Ghersini della sezione di Genova.