Pillon: “Momento di flessione. Mercato? Vedremo a tempo debito”

06.12.2018 13:49 di Redazione TuttoPescaraCalcio Twitter:   articolo letto 87 volte
Fonte: dalla nostra inviata Rita Consorte
Pillon: “Momento di flessione. Mercato? Vedremo a tempo debito”

Bepi Pillon ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Pescara: “Sia Balzano che Memushaj sono recuperati e ci saranno”.

Melegoni torna in panchina dopo il gol al Perugia: “Sono pagato per prendere della scelte e devo cercare di prendere le migliori. L’importante è la squadra non il singolo”.

Il Pescara è in flessione: “Nell’arco di un campionato ci può stare. Momenti del genere capitano, soprattutto in B. Gli episodi di girano male come il calcio d’angolo del Perugia e il gol mancato nel finale. Sono momento dove si sbaglia e si prende gol. Bisogna restar calmi e sereni. Abbiamo sempre lottato, guardiamo avanti con calma e freddezza per superare questo momento. C’è anche un calo generale, ma a Perugia abbiamo fatto la nostra partita, le occasioni le abbiamo avute e dovevamo sfruttarle meglio. Non bisogna negare che siamo in un momento di flessione ma capita”.

Prendiamo troppi gol e si segna poco: “Non è vero che non c’è gioco perché le occasioni ne creiamo. Manca il guizzo, la cattiveria sotto porta. Il gioco è meno frizzante rispetto alle prime partite. Problema psicologico? Può essere, non siamo delle macchine, quando non sei al massimo devi essere intelligente a fare le cose per bene. Stiamo lavorando per tornare ai nostri livelli”.

A Perugia si è visto un problema in mezzo: “Noi dobbiamo lavorare nei reparti non come singolo. Dobbiamo essere più bravi e più corti con la linea difensiva. A Perugia il primo tempo era da pareggio, nel secondo tempo loro hanno fatto un tiro in porta e un gol. Vuol dire che abbiamo curato bene la fase di non possesso, siamo mancati in zona gol”.

È arrivato il momento di Scognamiglo: “Ci sto pensando, tutti devono avere una possibilità”.

Su Kastrati: “Può capitare commettere quei tipi di errore ma sono fiducioso, ha mezzi straordinari e farà il grande salto. Fiorillo? Ci vuole tempo prima di rivederlo. Credo tornerà dopo Natale”.

La squadra sembra aver perso anche lo spirito battagliero: “Può essere qualsiasi cosa, tutto è valutabile e da interpretare. A Perugia io ho visto una squadra compatta che stava bene in campo, non ho visto negatività nella prestazione, se entrava il gol di Monachello avremmo commentato tutta un’altra partita. Chiaramente gli errori ci sono stai e dobbiamo migliorare”.

Domani ballottaggio Balzano-Del Grosso: “Del Grosso giocherà in ballottaggio ci sono Balzano e Ciofani”.

Serve un attaccante: “Nessuno non dobbiamo pensarci, quando sarà il momento opportuno vedremo”.

Sul Carpi: “Ha fatto più punti fuori che in casa. Corre molto, pressa e non ti lascia giocare, so a cosa vado incontro, non sarà facile. Bisognerà avere pazienza e disciplina tattica”.

A centrocampo ci sono quattro giocatori per tre maglie: “Non sarà una scelta facile. Ci devo pensare bene. In attacco? Se faccio una scelta è un modulo oppure un altro”.

Dove vorrebbe rinforzare la squadra: “Non voglio toccare questo argomento, non voglio parlarne, voglio solo pensare alla squadra e a vincere le partite poi vedremo. Ancora non abbiamo parlato di mercato col presidente”.

Partita decisiva: “Lo sarà l’ultima non quella di domani. La pressione c’è sempre ma dobbiamo stare sereni e giocare a pallone perché siamo capaci. Non voglio creare ansie che non esistono”.