Nella stagione 2002/03 fu il Napoli a mantenere la categoria senza passare dallo spareggio, mentre a tornare in C furono Catania, Genoa, Cosenza e Salernitana. Sestultime con 46 punti, quindi, oggi non avrebbero dovuto temere il play-out, Verona e Messina. Nella stagione precedente, 2001/2002, ci fu un blocco di cinque squadre salve a quota 47 punti, con la Ternana quartultima retrocessa con 45 punti. Nel primo campionato del nuovo millennio, il 2000/2001, salvezza addirittura a 41 punti (Pistoiese quintultima), ma a noi interessano i 43 punti della Salernitana, sestultima. In quel torneo, proprio il Pescara e il Ravenna, ultime due della classe, fecero crollare la quota chiudendo con un misero bottino la stagione (22 punti per il Delfino ultimo e 25 per gli emiliani, penultimi). Se i ritmi fossero gli stessi del 2003 (10 vittorie e 16 pareggi totali per Verona e Messina a fine stagione), al Pescara non mancherebbe molto per mettersi al sicuro, avendo ancora ben 14 partite da giocare, alcune di queste – fondamentali – all’Adriatico. Occhio, però, alle trappole. Sottovalutarle significherebbe essere, oggi, imprudenti

Sezione: News / Data: Mer 19 Febbraio 2020 alle 15:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print