Cristian Galano ha provato a suonare tutti i campanelli d’allarme possibili e immaginabili con dichiarazioni forti, sperando che la coscienza dei compagni si scuota. «Avremmo dovuto affrontare il Crotone con il sangue agli occhi, invece è come se non fossimo neppure scesi in campo. Giochiamo senza grinta e alla prima difficoltà ci sfaldiamo. Adesso dobbiamo guardarci in faccia e renderci conto che d’ora in poi dovremo dare molto di più, altrimenti non si va lontano».

Sezione: Focus / Data: Mar 25 Febbraio 2020 alle 12:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoPescaraCalcio / Twitter: @tuttopescara1
Vedi letture
Print