Bari, Giancaspro sull'agguato: "Ci hanno circondato e minacciato"

 di Redazione TuttoPescaraCalcio Twitter:   articolo letto 279 volte
© foto di Federico Gaetano
Bari, Giancaspro sull'agguato: "Ci hanno circondato e minacciato"

Il Presidente del Bari Giancaspro ha raccontato ai microfoni di Sky quello che è successo questa notte nell'hotel che ospitava la squadra barese: "Purtroppo c'è stata qualche interperanza che ha sconvolto la nottata della squadra. Vista la situazione di classifica posso capire che qualcuno vada fuori di testa ma spero non condizioni questo match. Mi dispiace per il Pescara che sta vivendo questa fase drammatica ma sappiamo che la B può determinare certe situazioni. Scuse? Non ci sono state. Non vogliamo che l'ambiente sia cosi elettrico. Voglio trasmettere un messaggio di tranquillità a tutti".

Ma cosa è successo realmente? "Sia in nottata che stamattina degli scalmanati hanno circondato l'albergo mincacciandoci verbalmente. Sono state fatte scritte contro Fabio Grosso, il galletto morto. Ci sarebbe da piangere. Non ritengo che queste manifestazioni aiutino l'Italia ad essere protagonista in un mondo calcistico. Spero la gara sia leale e all'indirizzo del fair-play. Sono due formazioni che daranno spettacolo e giocheranno una partita leale".