Pescara in grande spolvero, la sosta nel momento più sbagliato

10.11.2019 09:04 di Redazione TuttoPescaraCalcio Twitter:    Vedi letture
Pescara in grande spolvero, la sosta nel momento più sbagliato

A volte si dice che la sosta arriva al momento giusto. Non è questo il caso del Pescara che finalmente sta trovando continuità di risultati. Fermarsi ora è proprio un gran peccato, ma Zauri ne approfitterà per trasmettere ai suoi ancora di più quei concetti fondamentali che hanno permesso al Pescara di trasformarsi nelle ultime uscite. Sarà una sosta importante anche per ricaricare le energie e magari recuperare qualche infortunato.

Quella contro l'Empoli era la partita 'decisiva', l'ennesima prova del nove per il Pescara e questa volta i biancazzurri non l'hanno fallita. Vittoria meritata, dopo una partita giocata ad alti livelli, un primo tempo nel quale il Pescara ha annichilito completamente la squadra di Bucchi che solo nei primi quindici minuti della ripresa ha messo un pò in difficoltà la squadra di Zauri, ma senza creare grandi pericoli.

Una prova di spessore da parte di tutti. Sono uscite finalmente le qualità dei giocatori che in B possono fare la differenza. Basta pensare a Memushaj, Machin straordinario e all'eccellente prova di Bettella finalmente tornato sui proprio livelli. Insomma, dopo una periodo di alti e bassi il Pescara sta dimostrando di esserci, tanto che il Delfino vola in classifica al quarto posto, prossimo alla zona A.

Poche settimane fa si parlava di salvezza, di una squadra spenta e senza idee. Nelle ultime due uscite, contro Pisa e Pescara, e prima anche contro il Benevento, il Pescara ha dimostrato di che pasta è fatto. Mancava solo la continuità fondamentale in B, continuità che sta finalmente arrivando. Ora la sosta arriva nel momento peggiore, ma il Pescara ha dimostrato di esserci e alla ripresa contro la Cremonese, l'obiettivo sarà quello di dare ancora continuità ai risultati positivi. Sebastiani ha ripetuto che sentire la parola salvezza a questa squadra gli fa venire l'orticaria. Dopo la prova offerta contro l'Empoli dobbiamo dargli ragione, ma ora servirà la conferma alla ripresa.