La salvezza passa dalla cattiveria e voglia di crederci

15.04.2018 14:30 di Redazione TuttoPescaraCalcio Twitter:   articolo letto 64 volte
La salvezza passa dalla cattiveria e voglia di crederci

Il Pescara continua la sua corsa verso la salvezza. Partita per arrivare ai playoff, ora la squadra di Pillon si ritrova a dover lottare fino alla fine per evitare la retrocessione in Serie C. Sono cambiati radicalmente gli obiettivi del Pescara dopo il declino vissuto prima con Zeman e poi con Epifani. Ora però sembra di vedere qualcosa di diverso, un Pescara più deciso e aggressivo che si sta rendendo conto del pericolo che sta correndo. 

La classifica è preoccupante, il Pescara è solo un punto sopra i playout. Situazione calcisticamente drammatica che il Pescara deve sistemare e risolvere il prima possibile. Il pari contro il Bari è come manna dal cielo per come si era messa la partita. Sotto di due gol, il Pescara ha avuto il grande merito di reagire e crederci fino alla fine riacciuffando il pari in pieno recupero. Sono queste le qualità che devono emergere di chi lotta per non retrocedere. Cattiveria, aggressività, crederci sempre e fino alla fine. Sarà una battagli fino all'ultima giornata, ma lo spirito mostrato dalla squadra fa ben sperare. Ora però è il momento di tornare a vincere. Con un paio di vittorie consecutive il Pescara può tirarsi fuori da una classifica molto complicata ma non definitiva.