Pescara - Palermo, le pagelle: Memushaj condottiero, Scognamiglio leader

04.04.2019 08:00 di Giacomo D'Intino   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Pescara - Palermo, le pagelle: Memushaj condottiero, Scognamiglio leader

FIORILLO: 6,5

Non può nulla sui due gol dei rosanero e se il Pescara non affonda nel primo tempo gran parte del merito è sua.

 

PERROTTA: 6

All’inizio paga il cambio di modulo, così come il resto della squadra. La sua gara però è ordinata e senza sbavature.

 

SCOGNAMIGLIO: 7

Su situazioni di palla inattiva sta diventando l’incubo delle difese avversarie. Il gol non deve però far passare in secondo piano la grande prestazione difensiva.

 

GRAVILLON: 5,5

Perde l’uomo in occasione del gol del sorpasso. Il suo liscio poteva costare caro al Pescara ma nel finale tenta il riscatto con una grande girata sventata da un miracolo di Pomini.

 

DEL GROSSO: 6,5

Pronti...via! Trova il gol del vantaggio ed il primo gol in biancazzurro. Si trova bene nel nuovo ruolo garantendo spinta e copertura. (Dal 84’ SOTTIL: s.v.)

 

CRECCO: 5,5

Da qualche tempo è in costante calo, complici anche le assenze a centrocampo. Fatica sempre di più a fluidificare la manovra. (Dal 69’ BRUNO: 6,5 Si mette a fare ordine davanti alla difesa e gestisce al meglio tutti i palloni giocati. Limita bene le sortite di Trajkovski.)

 

BRUGMAN: 6,5

Buona la sua prova, anche se fatica leggermente contro il fitto centrocampo palermitano. Dà ordine ma perde qualche pallone di troppo. Trova l’assist per il solito Scognamiglio.

 

MEMUSHAJ: 7,5

È lui il migliore in campo in questo scontro di alta classifica. Cresce con il passare dei minuti. Innesca Balzano in occasione del vantaggio e realizza il gol che taglia le gambe al Palermo.

 

BALZANO: 6,5

Confeziona il vantaggio insieme a Del Grosso, l’altro esterno di centrocampo. Vista la sua attitudine spinge tantissimo ed effettua buoni cross.

 

MONACHELLO: 5

Non riesce minimamente ad incidere contro la sua ex squadra. Non sembra sereno mentalmente e rimedia anche un giallo per simulazione. (Dal 54’ DEL SOLE: 5 Non riesce a fare ciò per cui è entrato in campo, ovvero puntare l’uomo e dare più imprevedibilità alla manovra.)

 

MANCUSO: 5,5

Corre tantissimo per la squadra utilizzando molte energie. Manca, però, di pericolosità, eccezion fatta per un colpo di testa che sfiora il palo.

 

PILLON: 5,5

Nel primo tempo il 3-5-2 messo in campo sembrava l’ennesimo esperimento fallito, con il Pescara in totale balia del Palermo. Nell’intervallo carica i suoi che trovano un’insperata vittoria.