Cosenza – Pescara, le pagelle dei biancazzurri: cuore Crecco, male Fiorillo, Ciofani e Del Sole.

30.10.2018 23:58 di Simone d'Annibale  articolo letto 304 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cosenza – Pescara, le pagelle dei biancazzurri: cuore Crecco, male Fiorillo, Ciofani e Del Sole.

Il Pescara ottiene un punto prezioso dopo lo stop interno contro il Cittadella. La gara termina 1-1 dopo le reti messe a segno da Maniero (ex della contesa) e Crecco. Punto che da morale alla truppa di Bepi Pillon; prossimo incontro all'Adriatico, Lunedì 5 Novembre alle ore 21:00 contro il Lecce di Liverani. Di seguito le pagelle dei biancazzurri:

Fiorillo 4,5: Errore colossale che spiana la strada a Maniero per il momentaneo vantaggio del Cosenza. Partita da dimenticare per lui. Si rifarà sicuramente.

Balzano 5,5: Spinge sulla corsia di destra ma spesso non viene servito dai compagni rendendo sterile la sua corsa costante lungo la fascia. Si innervosisce nel finale e rimedia una ammonizione evitabile.

Gravillon 7: Salva la porta di Fiorillo con una parata insolita dove “non batte il sole” e si dimostra nuovamente in grande crescita. Sicuramente la guida di Campagnaro sta influenzando positivamente sul suo sviluppo da calciatore.

Campagnaro 6,5: Si fa trovare sempre pronto su tutti gli interventi difensivi. Il Pescara con la sua presenza non ha mai perso. Non sarà una semplice coincidenza…

Ciofani 4,5: Schierato in campo da Pillon per far riposare Del Grosso soffre le avanzate del Cosenza e soccombe spesso e volentieri, rimediando anche una ammonizione. Dal 79’ Crecco 7: Sfrutta la sua freschezza e il suo temperamento per far male al Cosenza e trova un bel goal sugli sviluppi di un corner, dopo aver fatto letteralmente spaventare gli spettatori di fede rosso-blu qualche minuto prima con uno spunto ed uno scatto improvviso, concluso a lato di pochissimo.

Brugman 6: Non è al meglio e si nota. Nel finale si prende la squadra sulle spalle da buon capitano e prova a far venir fuori qualcosa dai suoi piedi attraverso giocate e spunti interessanti.

Memushaj 5: Prestazione mediocre per l’albanese. Sbaglia troppi passaggi e si innervosisce nel finale di gara.

Machin 5,5: Leggermente migliore rispetto a Memushaj ma non abbastanza da meritare la sufficienza. Ci prova con inserimenti e conclusioni ma non si rende particolarmente pericoloso.

Marras 6: La sua corsa mette in difficoltà il Cosenza, soprattutto in contropiede, ma quando si tratta di effettuare il passaggio decisivo, non riesce a rendersi pericoloso. Dal 65’ Del Sole 4,5: Non entra in partita e tocca pochissimi palloni.

Mancuso 5,5: Sottotono. Un paio di inserimenti interessanti ma viene ben coperto dalla difesa cosentina.

Antonucci 5: Pochi spunti. Il ragazzo scuola Roma sembra ancora acerbo. È comunque evidente che ci sono ampi margini di miglioramento. Ha bisogno di fiducia. Dal 46’ Monachello 5: Si vede poco lì davanti. Il reparto offensivo oggi ha avuto parecchie difficoltà e anche lui ne ha risentito.

Pillon 6,5: Il Pescara doveva reagire dopo la brutta prestazione fornita contro il Cittadella e la squadra ha svolto pienamente quello che chiedeva l’allenatore. Un punto importante per i biancazzurri che possono preparare la sfida interna contro il Lecce con ottimismo e con la consapevolezza di essere una squadra che lotta e che non si arrende. Il tecnico di Preganziol sta svolgendo un ottimo lavoro e si può guardare al futuro con grande fiducia.